8 MARZO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

8 marzo: Acli Roma, in un anno di pandemia ascoltate 330 mila donne (5)

Roma, 08 mar 10:06 - (Agenzia Nova) - "Il Covid - spiega in una nota Lidia Borzì, presidente delle Acli di Roma e provincia - sta interrompendo bruscamente il cammino della piena affermazione della donna. L'occupazione femminile è in forte calo. La disparità salariale è incrementata così come la povertà delle donne. La gestione dei figli, alle prese con la didattica a distanza e con grandi vuoti da colmare, sta ricadendo sempre di più sulle spalle delle mamme. E le conseguenze sul benessere fisico e psicologico sono devastanti. Gli effetti della pandemia sull'universo femminile stanno portando indietro le lancette dell'orologio, con il rischio di vedere incrinarsi tutte quelle conquiste ottenute in direzione dell'uguaglianza di genere e della parità di diritti. Allora, adesso più che mai è il tempo delle donne, che con il loro sguardo sensibile, empatico, positivo e concreto possono essere capaci di trasmettere speranza e rinnovare ogni dimensione della nostra società". (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE