NUOVA ZELANDA

 
 

Nuova Zelanda: in centinaia alla Christchurch Arena in memoria degli attentati del 2019

Wellington, 13 mar 16:06 - (Agenzia Nova) - Centinaia di persone si sono riunite oggi alla Christchurch Arena, in Nuova Zelanda, per commemorare il secondo anniversario degli attacchi condotti il 15 marzo del 2019 da Brenton Tarrant, nei quali sono morte 51 persone. Intervenuta all'evento, riferisce "Le Journal de Montréal", la prima ministra neozelandese Jacinda Ardern ha dichiarato che il Paese ha "il dovere" di sostenere la sua comunità musulmana. L'anno scorso il 30enne Tarrant, che ha filmato e trasmesso in diretta su Facebook i due attacchi per più di 17 minuti, si è dichiarato colpevole di 51 capi di omicidio, 40 di tentato omicidio e uno di terrorismo, ed è stato condannato all'ergastolo senza possibilità di libertà condizionale. Ha ucciso un totale di 44 persone alla moschea Al Noor durante la preghiera del venerdì ed altre sette alla moschea di Linwood. Dopo gli attacchi del 2019, la Nuova Zelanda ha approvato rapidamente leggi che vietano i principali modelli di armi semiautomatiche. Sostenuta dal presidente francese Emmanuel Macron, la premier Ardern ha promosso l'Appello di Christchurch contro il terrorismo e l'estremismo online: condiviso da 10 Paesi e dai maggiori attori digitali, il testo del 15 maggio 2019 impegna i firmatari a promuovere politiche di monitoraggio dei contenuti internet e misure contro la violenza online. (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE