USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Usa: Kerry, entro 2030 possiamo ridurre emissioni oltre il 50 per cento (2)

New York , 22 apr 21:54 - (Agenzia Nova) - Gli Stati Uniti hanno riassunto la leadership globale sul fronte della lotta ai cambiamenti climatici, coinvolgendo oltre 40 capi di Stati e di governo in un summit virtuale che si concluderà domani e, soprattutto, annunciando con il presidente Biden il dimezzamento entro il 2030 delle emissioni di gas serra rispetto ai livelli del 2005. Biden, che ha riportato gli Usa nell’Accordo di Parigi al suo primo giorno alla Casa Bianca, ha sottolineato nel suo intervento in apertura che quello in corso è il “decennio decisivo” per vincere una partita il cui esito sarà decisivo per la vita delle generazioni future. In caso contrario, ha avvertito, vi sarà un “disastro collettivo”: “i segnali sono inequivocabili, la scienza è innegabile e il costo dell’inazione continua a salire”. Secondo Biden, tuttavia, invertire rotta adesso significa anche aprire nuove opportunità. “I Paesi che assumeranno iniziative decisive adesso, saranno quelli che coglieranno il boom dell’energia pulita in arrivo”, ha affermato. Il nuovo obiettivo, notevolmente più ambizioso di quello precedente fissato dall’amministrazione dell’ex presidente Barack Obama (taglio del 25-28 per cento delle emissioni entro il 2025), è “il traguardo che vogliamo raggiungere come nazione, ed è dove possiamo arrivare se iniziamo a costruire un’economia che sia non solo più prospera, ma anche più sana, più giusta e più pulita per l’intero pianeta”. Biden ha anche annunciato che il futuro obiettivo degli Stati Uniti sarà quello di arrivare a un’economia a “zero emissioni” entro il 2050. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE