CONGO-KINSHASA

 
 

Congo-Kinshasa: Grandi (Unhcr), morte Attanasio ha accesso spia su fragilità area orientale del Paese

Roma, 16 apr 10:34 - (Agenzia Nova) - La tragedia della morte dell’ambasciatore Luca Attanasio è stata la “spia” che ha fatto capire a molti di quanto l’area orientale della Repubblica democratica del Congo (Rdc) resti drammaticamente fragile e complessa. Lo ha dichiarato l’Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), Filippo Grandi, nel corso di una conferenza stampa presso la sede della stampa estera di Roma al termine della sua visita di due giorni in Italia. “Si tratta di una zona estremamente complessa da un punto di vista etnico, e la capacità del governo è sempre stata molto fragile anche per la grandissima distanza che la separa da Kinshasa. Spero, e ho qualche segnale in tal senso, che ci sia un rinnovato interesse per affrontare alle radici le cause dell’instabilità della regione, come ad esempio la presenza di gruppi armati che si nascono tra i rifugiati. Martedì sarò in Congo e conto di visitare anche l’est del Paese, ma anche i Paesi vicini – Ruanda e Burundi – per contribuire a creare più consapevolezza presso la comunità internazionale affinché si trovi una soluzione a un problema che dura da molti decenni”, ha concluso Grandi.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE