LIBIA

 
 

Libia: Egitto, aiuteremo il governo a riunificare l’esercito

Tripoli, 22 apr 08:46 - (Agenzia Nova) - L’Egitto aiuterà il Governo di unità nazionale della Libia a unificare le istituzioni militari e ospiterà al Cairo dei colloqui tra i leader militari libici. Fonti dell'emittente televisiva panaraba "Al Arabiya" hanno confermato che gli sforzi egiziani si concentreranno sull'unificazione dell'establishment militare e per far sì che le armi restino nelle mani dello Stato e delle istituzioni legittime. Al tempo stesso, aggiungono le fonti della tv con sede a Dubai, l’Egitto cercherà di evitare che “gli estremisti” facciano parte dell’esercito libico. Martedì 20 aprile, il primo ministro dell'Egitto, Mustafa Madbouly, ha svolto una storica visita ufficiale nella capitale libica, Tripoli, alla guida di ben undici ministri: Petrolio (Tarek el Molla), Elettricità (Mohamed Shaker), Manodopera (Mohamed Saafan), Istruzione (Tarek Shawki), Cooperazione internazionale (Rania al Mashat), Sanità (Hala Zayed), Telecomunicazioni (Amr Talaat), Abitazioni (Assem al Gazzar), Trasporti (Kamel al Wazir), Aviazione civile (Mohamed Manar) e Industria, Nivene Gamea. Si tratta di un importante segnale di avvicinamento tra l'Egitto e la Libia, dopo che per mesi il Cairo ha appoggiato il generale Haftar. In tutto sono stati siglati dieci protocolli d’intesa nei settori dell’elettricità, delle comunicazioni, della cooperazione tecnica, della salute, della manodopera, delle infrastrutture e l’ultimo degli investimenti e dell’aviazione civile. La ripresa dei collegamenti aerei tra Tripoli e il Cairo, per la prima volta dal 2014, parrebbe un segno tangibile di questa cooperazione. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE