USA

 
 

Usa: "Axios", si fa strada l’ipotesi di “censura” a Trump come alternativa all’impeachment

New York, 27 gen 18:03 - (Agenzia Nova) - Si fa largo al Senato federale degli Stati Uniti l’ipotesi di una mozione di “censura” nei confronti dell’ex presidente Donald Trump come opzione alternativa al processo di impeachment che vede l’ex inquilino della Casa Bianca accusato di “incitamento alla rivolta” in relazione all’assalto al Campidoglio del 6 gennaio scorso. Lo riferisce il sito di approfondimento politico “Axios”, secondo il quale la senatrice repubblicana Susan Collins e il democratico Tim Kaine starebbero contattando privatamente i colleghi legislatori dei rispettivi partiti per sostenere la mozione, un’iniziativa meno grave e di più rapida soluzione rispetto all'incriminazione. I dem, forti di cinquanta seggi al Senato, sanno di non aver i numeri per far passare l'impeachment, specialmente alla luce dei voti con cui ieri è stata bocciata una mozione a firma repubblicana di incostituzionalità verso l’impeachment. Per mettere Trump in stato d’accusa, infatti, servirebbe il voto di almeno 17 senatori repubblicani in modo da raggiungere la quota dei due terzi richiesti, equivalente a 67 su 100 membri del Senato. Ieri, però, 45 repubblicani hanno votato a favore dell’incostituzionalità dell’impeachment nei confronti di un presidente non più in carica. L’esito della votazione dimostra che non ci saranno i numeri per condannare Trump. Secondo quanto riferiscono le fonti di “Axios”, alcuni dem sono disposti ad accettare la mozione di "censura" a patto che almeno dieci repubblicani dichiarino pubblicamente di appoggiarla.
(Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE