SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Nigeria, vescovi a Buhari, non ignorare richieste di secessione

Abuja, 25 feb 13:30 - (Agenzia Nova) - Il governo della Nigeria non dovrebbe sottovalutare le rivendicazioni di autonomia avanzate in alcuni Stati federati del Paese, in un momento in cui la crisi della sicurezza è sempre più evidente e rischiosa per i cittadini. È questo l'invito contenuto nella lettera inviata dai vescovi della Conferenza episcopale nigeriana (Cbcn) al presidente Muhammadu Buhari, al quale chiedono di valutare le gravi conseguenze che la persistente insicurezza di alcune regioni può avere sulla solidità del governo. "Le richieste di secessione avanzate da più parti su base etnica non dovrebbero essere ignorate o prese alla leggera", avvertono i vescovi dicendosi "molto preoccupati per lo stato attuale di instabilità nel Paese”. I religiosi ricordano che nelle ultime settimane in Nigeria “il clamore (delle dichiarazioni di milizie) dell'autodifesa sta rapidamente guadagnando terreno. Molti attori etnici stanno suonando forte i tamburi di guerra, chiedendo non solo una maggiore autonomia, ma anche di ritirarsi del tutto da una nazione in cui hanno perso ogni fiducia e ogni senso di appartenenza", osserva l'episcopato. La dichiarazione, firmata dal presidente della Cbcn Augustine Akubueze e da altri vescovi locali, la Conferenza episcopale deplora in particolare che "molti (nigeriani) abbiano rinunciato alla fattibilità e persino desiderabilità del progetto di una Nigeria come Paese unito”. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE