IMPRESE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Imprese: Kkr intende cedere un altro 25,1 per cento della quota in Hensoldt

Berlino, 21 apr 21:00 - (Agenzia Nova) - Società finanziaria con sede negli Stati Uniti, Kkr intende cedere un altro 25,1 per cento della propria partecipazione in Hensoldt, gruppo di elettronica per la difesa tedesco. Tra gli acquirenti interessati vi sarebbero Leonardo, Thales (Francia), Indra (Spagna) e Saab (Svezia). Come riferisce il quotidiano “Handelsblatt”, Kkr ha già avviato colloqui con queste aziende. “Un'offerta molto interessante” sarebbe sta presentata da Thales, che mirerebbe ad assumere il controllo di Hensoldt nel lungo periodo. Intanto, il 29 marzo scorso, l'Istituto di credito per la ricostruzione (Kfw), ossia la banca statale della Germania, ha acquistato per conto del governo federale una minoranza di blocco del 25,1 per cento in Hensoldt. L'operazione, dal valore stimato in 450 milioni di euro, è stata giustificata da “ragioni di sicurezza”. Il 17 dicembre 2020, il governo tedesco aveva deciso di acquisire una minoranza di blocco in Hensoldt al fine di impedire a “potenze ostili” l'ingresso nell'azienda. Dal 2016, il gruppo è di proprietà di Kkr, che per l'acquisto della società tedesca ha investito 1,1 miliardi di euro. In precedenza, Hensoldt era la divisione elettronica per gli armamenti del consorzio aerospaziale europeo Airbus. Con la vendita a Kkr, il governo tedesco si era assicurato un “accordo di sicurezza”, che gli consentiva di investire fino al 25,1 cento cento in Hensoldt, ottenendo la minoranza di blocco. L'esecutivo federale ha giustificato l'ingresso in Hensoldt con l'importanza che il gruppo riveste per le Forze armate della Germania (Bundeswehr). Come affermato dal ministero della Difesa, “garantire le principali tecnologie di sicurezza e difesa è di particolare interesse nazionale”. (segue) (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE