TUNISIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Tunisia: capo partito Amal accusa presidente Saied di aver attuato un "golpe morbido" (2)

Tunisi, 20 apr 11:08 - (Agenzia Nova) - Il leader del partito Amal Néjib Chebbi ha aggiunto: “Il colpo di stato non è necessariamente un’azione militare, ma è definito dai giuristi come un’azione autoritaria e illegale, che rischia di violare le regole di organizzazione degli organi in carica e il loro funzionamento e le loro prerogative”. Il capo del partito Amal sostiene che “lo sfruttamento delle falle nel tentativo di consolidare la presa sul potere e di minare il funzionamento delle istituzioni dello stato e di coinvolgere il suo apparato sensibile nel conflitto politico rappresenta un comportamento grave che richiede la destituzione”. Il numero uno del partito Amal ha chiarito che “il conflitto fra i tre presidenti, avendo paralizzato l’azione dello Stato e minacciandone la decadenza, pone, ancora una volta, la necessità di rinunciare al regime politico spurio stabilito dalla Costituzione del 2014, (fatto) su misura per il movimento (islamista) Ennahda, e di dirigersi verso un nuovo regime presidenziale, garantendo l’unità del potere esecutivo e liberando il governo dalla mossa dei partiti”. (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE