BRASILE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Brasile: tour operator registrano perdite per oltre due terzi delle entrate nel 2020 (2)

Brasilia, 20 apr 20:54 - (Agenzia Nova) - La crisi causata dalla pandemia covid-19 ha colpito ovviamente l'occupazione nel settore, che ha perso, secondo l'annuario, 2,7 milioni di posti di lavoro nel 2020. Il settore della ristorazione è stato quello che ha licenziato di più, con il taglio di 1,7 milioni di posti di lavoro, seguito dal settore del trasporto su gomma, che ha subito tagli per 559.000 posti e dalle agenzie di viaggio che hanno licenziato 197.000 persone per vacanti. Il mercato del turismo nel paese è sceso a un livello inferiore a quello registrato nel 2009, quando il settore aveva un fatturato di 6,1 miliardi di real (910 milioni di euro). Secondo la Braztoa la ripresa a un livello simile a quello del 2019, dovrebbe avvenire solo a metà o alla fine del 2022. "Ci vorrà un anno e mezzo o due anni per tornare a quei numeri", ha stimato l'associazione. (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE