LIBANO

 
 

Libano: Bassil, nessuna contrattazione con Usa per ottenere rimozione sanzioni

Beirut, 20 apr 08:30 - (Agenzia Nova) - Il leader della Corrente patriottica libera (Cpl) e genero del presidente libanese Michel Aoun, Gebran Bassil, ha smentito ieri la notizia, circolata su media e organi di stampa, secondo cui avrebbe cercato di ottenere la rimozione delle sanzioni imposte contro di lui dagli Stati Uniti, chiedendo al suocero di non ratificare il decreto ministeriale che estende la zona rivendicata dal Libano nella disputa con Israele sui confini marittimi. “Negli ultimi due giorni voci e dichiarazioni sulla stampa hanno affermato che l’ex ministro Bassil ha contrattato con gli americani la non-firma (dell’emendamento) al decreto 6433 sulle frontiere marittime e la rimozione delle sanzioni imposte contro di lui”, si legge in una nota dell’ufficio stampa di Bassil. Tali notizie sono “voci e menzogne”, prosegue la nota. La scorsa settimana il presidente Aoun ha rinviato al governo un emendamento, siglato da alcuni ministri, che prevedeva un ampliamento dell'area rivendicata da Beirut nei negoziati con Israele, chiedendo che fosse approvato "collegialmente" dall'esecutivo. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE