COVID

 
 

Covid: ex premier britannico Blair, collaborazione globale avrebbe accorciato crisi di 3 mesi

Londra, 26 feb 09:51 - (Agenzia Nova) - L'ex premier britannico Tony Blair ha dichiarato che i leader mondiali avrebbero potuto accorciare la crisi sanitaria mondiale dovuta alla pandemia di tre mesi se avessero collaborato sulla produzione di vaccini, test e medicinali. Blair ha affermato che il primo ministro Boris Johnson dovrebbe "assumere la leadership" nello sviluppo di una nuova "infrastruttura sanitaria di sicurezza" che assicurerebbe che i Paesi possano coordinarsi meglio per identificare nuove minacce emergenti e sviluppare, testare e produrre vaccini e trattamenti. La preparazione ad un evento simile a quello pandemico attuale è "fondamentale" secondo l'ex primo ministro, e "l'ovvia lezione" da imparare per il futuro è che "non ci si può permettere di perdere troppo tempo nell'affrontare l'emergenza". Il ruolo del Regno Unito, secondo Blair, sarebbe fondamentale anche data la sua presidenza del G7, che potrebbe quindi spingere gli altri Paesi nella creazione di un sistema più reattivo nel tracciare e combattere nuove malattie emergenti, "al pari di un'operazione militare". (Rel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE