KOSOVO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Kosovo: Covid, riaperture di centri commerciali, bar e ristoranti (4)

Pristina, 19 apr 09:46 - (Agenzia Nova) - Saranno circa 100 mila le dosi di vaccino Pfizer-BioNTech ad essere consegnate in Kosovo entro il mese di giugno, come confermato nelle scorse settimane dall'ex ministro della Salute Armend Zemaj spiegando di avere ricevuto una comunicazione ufficiale dalla piattaforma Covax. Zemaj ha infatti detto di aver ricevuto una notifica da Covax, che ha inoltrato all'attuale ministro Arben Vitia, confermando che 100.620 dosi dei vaccini Pfizer-BioNTech sono state assegnate al Kosovo e sono attese entro la fine di giugno. Intanto il primo lotto da 24 mila dosi di vaccino anti-Covid, assicurato attraverso la piattaforma Covax al Kosovo, è arrivato nella serata del 28 marzo all'aeroporto di Pristina. Il personale sanitario sarà la prima categoria a ricevere i vaccini. Il primo ministro Albin Kurti ha affermato che, sebbene la prima "spedizione sia piccola", dà una grande speranza per l'inizio del processo di salvataggio di vite umane. Rivolgendosi ai giornalisti all'aeroporto di Pristina, Kurti ha detto che il Kosovo "non è un Paese ricco e ha bisogno del sostegno internazionale, in particolare degli Stati Uniti e dell'Unione europea", per combattere il virus mortale. "Nell'anno in cui ci siamo lasciati alle spalle il tempo è stato perso per la governance. Tempo che ci è costato molto e molte vite, tempo che non può essere riportato proprio come non possiamo riportare indietro quelli che abbiamo perso. È ora il momento di agire", ha dichiarato Kurti. (segue) (Alt)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE