LIBANO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libano: caschi blu italiani consegnano materiale per ripulire la costa dal catrame (2)

Roma, 06 mar 15:08 - (Agenzia Nova) - Una prima tranche di dispositivi di protezione personale (comprensivi di tute monouso, guanti e mascherine) è stata consegnata dai caschi blu italiani direttamente alla direttrice della Riserva, Nahed Masayleb, alla presenza dell'onorevole Inaya Hezzedine e del sindaco di Tiro e presidente delle Municipalità, Hassan Dobouk. Con un'ulteriore fornitura di materiale presso la sede dell'Unione delle Municipalità, si è conclusa l'attività, effettuata in stretto coordinamento con il dipartimento del Civil Affair del Comando Unifil di Naquora. La Riserva naturale della costa di Tiro, con un'espansione di oltre 380 ettari, è la più grande spiaggia sabbiosa del Libano e ospita molte specie importanti di piante e animali, tra le quali la tartaruga marina e il topo spinoso arabo, comprendendo anche le antiche sorgenti di Ras el Ain, conosciute ed utilizzate dal periodo fenicio. Unitamente al monitoraggio della cessazione delle ostilità e al supporto alle Forze armate libanesi, il sostegno alle autorità locali e alla popolazione è tra i compiti principali assegnati a Unifil dalla risoluzione 1701 delle Nazioni Unite, e i caschi blu italiani del Sector west, su base Brigata Alpina "Taurinense", si stanno adoperando in tal senso in un momento storico così delicato come quello attuale a causa della persistente pandemia da Covid-19. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE