HONG KONG

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Hong Kong: caso Meng, il 12 marzo Alta corte ascolterà domanda di accesso a documenti Hsbc (5)

Hong Kong, 26 feb 13:23 - (Agenzia Nova) - Secondo i difensori di Meng, Vander Graaf avrebbe ingannato la donna dicendo agli agenti di frontiera di mantenere segreti il suo mandato e le accuse di frode statunitensi, in modo da evitare che chiedesse l'assistenza di un avvocato. Vander Graaf ha detto nella sua testimonianza del 26 novembre di ricordare dettagli che non ricordava quando lo scorso anno aveva affermato sotto giuramento di non avere memoria degli eventi. "Quando ho preparato questo affidavit (una dichiarazione giurata), ho esaminato i miei appunti e le mie e-mail e l'ho preparato al meglio dei miei ricordi di quel momento. Ho ricordato dopo aver preparato ulteriormente gli eventi di cui porto testimonianza oggi", ha detto. L'interrogatorio di quasi tre ore di Meng da parte di agenti di frontiera canadesi prima del suo arresto nel dicembre 2018 da parte dell'Rcmp su mandato degli Stati Uniti è diventato un punto critico nell'udienza di estradizione in corso. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE