HONG KONG

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Hong Kong: caso Meng, il 12 marzo Alta corte ascolterà domanda di accesso a documenti Hsbc (6)

Hong Kong, 26 feb 13:23 - (Agenzia Nova) - Gli avvocati della donna hanno affermato che le autorità canadesi e statunitensi si sono coordinate per utilizzare i poteri investigativi aggiuntivi della Canada Border Services Agency (Cbsa) – l'agenzia federale canadese deputata ai controlli doganali e delle frontiere e alle politiche migratorie – per interrogare Meng senza la presenza di un avvocato e ottenere dettagli identificativi sui suoi dispositivi elettronici da trasmettere alle autorità statunitensi. I legali di Meng affermano che si sono verificati abusi procedurali nel periodo precedente l'arresto, che dovrebbero invalidare l'estradizione. Ross Lundie, ufficiale dell'Rcmp, ha affermato: "Non andiamo su aerei e arrestiamo persone a meno che non ci sia un rischio immediato per la sicurezza". La manager ha sempre respinto tutte le accuse. Il giudice della Corte suprema della Columbia Britannica, Heather Holmes, ha stabilito che le accuse contro Meng sostenute negli Stati Uniti sarebbero reato anche in Canada, pertanto il processo sulla sua estradizione può continuare. Tuttavia, il giudice non si è espresso sul fatto se Meng abbia commesso una frode. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE