SERBIA-KOSOVO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Serbia-Kosovo: portavoce Ue Stano, attuare quanto già concordato

Belgrado, 19 apr 17:59 - (Agenzia Nova) - Le autorità serbe e kosovare devono attuare quanto è stato già concordato in questi anni attraverso le trattative mediate da Bruxelles. Lo ha dichiarato il portavoce della Commissione europea, Peter Stano, in un intervento per la stampa serba in occasione dell'anniversario della firma dell'Accordo di Bruxelles, il 19 aprile del 2013. "Con la firma dell'Accordo di Bruxelles, otto anni fa, Belgrado e Pristina hanno assunto degli obblighi internazionali e tutto ciò che è stato concordato deve essere attuato", ha precisato il portavoce. L'Unione europea, ha aggiunto Stano, si aspetta che il Kosovo rispetti i suoi impegni assunti nell'ambito dell'Accordo di Bruxelles. "Il Kosovo ha stipulato un accordo per l'istituzione di un'associazione di comuni a maggioranza serba. L'accordo su questo punto è stato raggiunto con la buona volontà di tutte le parti e non è mai stato ritirato", ha osservato Stano ricordando che l'Accordo di Bruxelles è stato ratificato dal Parlamento del Kosovo nel 2013 con una maggioranza di due terzi dei presenti. Il portavoce Ue ha infine ribadito che Bruxelles e gli Stati membri si aspettano che il dialogo prosegua e venga riavviato in tempi rapidi. "Ci aspettiamo l'attuazione di tutti gli accordi raggiunti finora e continuiamo a lavorare per una normalizzazione completa che includa tutte le questioni aperte", ha concluso Stano. (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE