NIGERIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Nigeria: attacchi jihadisti, Onu sospende attività nelle città di Dikwa e Damasak (2)

Abuja, 19 apr 09:27 - (Agenzia Nova) - La scorsa settimana l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) ha denunciato che fino a 65 mila persone sono in fuga dal nord-est della Nigeria dopo gli attacchi che continuano a colpire la regione e ha precisato che dopo gli attacchi di Damasak - presa di mira tre volte nel giro di una settimana - fino all'80 per cento degli abitanti della città sono stati costretti a fuggire. In base all'ultimo bilancio, almeno dieci persone sono state uccise e altre otto sono rimaste ferite nell'ultima ondata di attacchi, l'ultimo dei quali è avvenuto lo scorso 13 aprile, in seguito al quale decine di persone sono fuggite verso il confine nigerino. È la terza volta nel giro di un mese che Damasak viene presa di mira: in precedenza roccaforte jihadista, la città è stata ripresa dall'esercito nel 2014. Ospita le attività delle Nazioni Unite e di diverse Ong che operano a sostegno delle popolazioni locali per contrastare la crisi umanitaria regionale. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE