POLONIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Polonia: viceministro Esteri, nostre azioni sono risposta all'aggressività russa

Varsavia, 19 apr 11:02 - (Agenzia Nova) - Le azioni di Polonia, Stati Uniti e Repubblica Ceca sono una risposta all'aggressività della Russia. Lo ha dichiarato oggi il viceministro degli Esteri polacco, Marcin Przydacz, parlando all'emittente televisiva "Tvp Info". Przydacz ha così commentato le recenti espulsioni di diplomatici russi dai rispettivi Paesi. "Prima abbiamo avuto a che fare con la decisione degli Stati Uniti", dove la Casa Bianca ha dichiarato sanzioni addizionali alla Russia, inclusa l'espulsione di dieci diplomatici, per l'ingerenza nel processo elettorale e per i suoi attacchi informatici. "Ora apprendiamo dalla Repubblica Ceca informazioni che vanno nella stessa direzione" e si tratta "di un tipo di risposta all'aggressiva politica russa" e di "un segnale politico significativo", ha detto il viceministro a proposito della notizia dell'espulsione di 18 diplomatici russi dal territorio ceco per il sospetto coinvolgimento di ufficiali dei servizi segreti militari russi (Gru) nelle esplosioni avvenute nei depositi di munizioni a Vrbetice nel 2014. Przydacz ha dichiarato che il governo polacco già da anni richiama l'attenzione "sul ruolo crescente dei servizi speciali russi e sulla loro crescente attività nel territorio della Polonia". "Abbiamo coscienza che i servizi russi sono attivi tra i Paesi dell'Europa occidentale, tra i nostri vicini, nei Paesi baltici", ha proseguito. (segue) (Vap)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE