PORTOGALLO

 
 

Portogallo: abolito Servizio stranieri e frontiere dopo scandalo morte cittadino ucraino

Lisbona, 14 apr 18:37 - (Agenzia Nova) - Il Consiglio dei ministri del Portogallo ha abolito il Servizio stranieri e frontiere (Sef) sostituendolo con il Servizio stranieri e asilo (Sea) in seguito alle polemiche dopo la morte di un cittadino ucraino. Nel marzo 2020, Ihor Homeniuk era stato trasferito in un centro di detenzione gestito dalla Sef dopo che aveva cercato di entrare nel Paese senza un visto valido e si era rifiutato di salire su un volo di espulsione. L'uomo era stato poi ritrovato privo di vita in cella due giorni dopo. Il capo del Sef si era dimesso dall'incarico, mentre tre ufficiali dell'immigrazione responsabili dell'aggressione di Homeniuk sono stati accusati di omicidio. Il governo ha spiegato che alcune delle funzioni del Sef, come i controlli alle frontiere e le indagini sul traffico di esseri umani, passeranno ad altre forze di polizia. Le organizzazioni internazionali per i diritti umani e i gruppi di difesa dei migranti avevano affermato che l'incidente del marzo 2020 non era stato un caso isolato, poiché c'erano sono state altre segnalazioni di abusi contro gli stranieri che arrivavano in Portogallo, chiedendo una revisione completa del sistema. (Spm)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE