LIBANO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libano: lo scontro tra Hariri e Aoun coinvolge anche la magistratura (2)

Beirut, 18 apr 12:20 - (Agenzia Nova) - Sul conflitto tra i due giudici si è pronunciata ieri la ministra della Giustizia libanese, Marie-Claude Najm, affermando che la giustizia libanese ha “fallito” nella lotta alla corruzione. Nel comunicato di oggi, il partito di Hariri si dice “sorpreso” dalla dichiarazioni di Najm, affermando che la ministra ha “messo su un piano di parità un’autorità giudiziaria (Oueidat, ndr) e una giudice che può essere definita ‘latitante’”. Il partito di Hariri ha inoltre accusato il capo dello Stato di voler “governare il Paese oltrepassando gli altri poteri”, applicando “metodi di blocco cronici”. Le tensioni tra Oueidate e Aoun giungono sullo sfondo di una grave crisi politica: dalle dimissioni del governo di Hassan Diab, giunte in seguito alla devastante esplosione del porto di Beirut del 4 agosto 2020, il Libano è infatti ancora privo di un esecutivo funzionante. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE