GERMANIA-FRANCIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Germania-Francia: Covid, per governo tedesco nessun controllo stazionario a frontiera Mosella

Berlino, 01 mar 13:31 - (Agenzia Nova) - Il ministro dell'Interno tedesco, Horst Seehofer, ha rinunciato al ripristino di posti di controllo stazionari alla frontiera tra la Germania e il dipartimento francese della Mosella, dove sono ampiamente diffuse le varianti del Covid-19. Per contenere la diffusione di tali ceppi in territorio tedesco, il governo federale non istituirà controlli fissi, ma a campione, né tanto meno chiuderà il confine. Contro tali soluzioni si è espresso il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas. Interrogato sul diverso regime dei controlli alle frontiera della Germania tra la Mosella da un lato e la Repubblica Ceca e il Tirolo austriaco dall'altro, dove le misure sono nettamente più restrittive, Maas ha risposto che le situazioni “non sono paragonabili”. Secondo il ministro degli Esteri tedesco, “per motivi di praticità” è necessario considerare che la Mosella è “un'unità amministrativa di dimensioni inferiori all'interno del dipartimento del Grande Est” in Francia orientale. Inoltre, ha proseguito Maas, i controlli alla frontiera dovrebbero sempre essere strettamente coordinati con i Laender interessati. A differenza della Sassonia e della Baviera, che confinano con Repubblica Ceca e Tirolo, gli Stati tedeschi interessati al confine francese non hanno finora ritenuto necessaria la reintroduzione dei controlli anti-Covid sul traffico transfrontaliero (segue) (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE