LIBANO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libano: lo scontro tra Hariri e Aoun coinvolge anche la magistratura

Beirut, 18 apr 12:20 - (Agenzia Nova) - Lo scontro tra il premier designato del Libano, Saad Hariri, e il presidente della Repubblica, Michel Aoun, in virtù del quale il Paese dei cedri è ancora privo, da più di otto mesi, di un governo nel pieno delle sue funzioni, si sta riflettendo in questi giorni in un conflitto tra due magistrati, ciascuno dei quali considerato vicino a uno dei due politici. Il movimento Futuro (Al Mustaqbal), partito del premier designato del Libano Saad Hariri, ha criticato oggi l’iniziativa assunta da Ghada Aoun, procuratrice generale presso la Corte d’appello del Monte Libano, di far perquisire un ufficio di cambio a Metn, definendola una “provocazione”. La procuratrice, considerata vicina al presidente della Repubblica Michel Aoun, ha ordinato la perquisizione dopo che il procuratore generale della Cassazione, Ghassan Oueidat, considerato invece vicino ad Hariri, ha deciso di modificare la ripartizione dei compiti presso le procure della Corte, limitando a tre magistrati (Sami Sader, Samer Lichaa, Tanios Saghbini) le indagini su traffico di droga, grandi reati finanziari e omicidi: decisione, questa, che è stata interpretata come una restrizione amministrativa della giurisdizione di Aoun. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE