SLOVENIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Slovenia: presidente Pahor, no a modifiche dei confini nei Balcani (2)

Lubiana, 16 apr 17:02 - (Agenzia Nova) - La conferenza stampa di Pahor, convocata per rispondere sul caso del presunto "non paper" inviato da Lubiana, arriva nel mezzo di accese discussioni sul documento che proporrebbe dei cambiamenti dei confini nell'area della ex Jugoslavia. "In primo luogo, sostengo fortemente l'allargamento dell'Ue ai Balcani occidentali, in secondo luogo, l'allargamento dell'Ue ai Balcani occidentali è la questione geopolitica di prima categoria. In terzo luogo, sostengo la tesi che sarebbe meglio, date le circostanze, se l'Ue decidesse di includere tutti i paesi dei Balcani occidentali in un periodo di tempo ragionevolmente breve e di adeguare la sua strategia di allargamento a questo. In quarto luogo, l'allargamento dell'Ue ai Balcani occidentali sta diventando sempre più questione di tempo e non solo di volontà politica ", ha affermato Pahor. "Quinto, l'allargamento accelerato dell'Ue ai Balcani occidentali ridurrebbe anche l'importanza di idee ingenue e pericolose sul cambiamento dei confini, che a causa delle circostanze non può avvenire in modo pacifico. Respingo tutte quelle idee sul cambiamento dei confini. In sesto luogo, un processo accelerato di inclusione dei paesi dei Balcani occidentali rafforzerebbe in modo significativo il principio di integrità territoriale dei Paesi, risolvendo i loro problemi reciproci e migliorando la stabilità della regione e dell'Europa nel suo insieme ", ha concluso il capo dello Stato. (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE