UE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Ue: Sassoli, serve politica estera e sicurezza più forte e unita

Bruxelles, 25 feb 15:40 - (Agenzia Nova) - La pandemia è stata un campanello d'allarme che ha fatto capire che c'è bisogno di una politica estera e di sicurezza europea più forte, unita e decisa. Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, nel suo intervento al Consiglio europeo straordinario. "Questo mese lo strumento Covax inizierà a consegnare i vaccini. So che tutti gli Stati membri hanno la possibilità di donare le dosi in eccesso a Paesi che ne hanno bisogno. Incoraggio un approccio unificato con gli Stati membri che donano le loro dosi attraverso il Covax, al fine di garantire una ridistribuzione giusta ed equa", ha detto. "È mia profonda convinzione che il multilateralismo e il coordinamento degli sforzi sono gli strumenti di cui abbiamo bisogno per uscire da questa crisi, aumentare la resilienza dei nostri sistemi sanitari e migliorare la capacità di preparazione e di risposta alle pandemie", ha aggiunto. Per Sassoli, la pandemia è stata "un campanello d'allarme" che ha fatto capire che c'è bisogno "di una politica estera e di sicurezza più forte, unita e decisa", che vada rafforzata "la leadership dell'Unione sulla scena internazionale" e approfonditi "i partenariati con i Paesi che la pensano allo stesso modo e che sono impegnati per la democrazia, lo stato di diritto e i diritti umani". (segue) (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE