PAKISTAN

 
 

Pakistan: premier Khan, governi occidentali puniscano offese a Maometto come negazione Shoah

Islamabad, 17 apr 18:46 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro del Pakistan, Imran Khan, ha invitato i governi dei Paesi occidentali a punire chi insulta il profeta Maometto, come fanno nei confronti di chi nega l'Olocausto. "Noi musulmani abbiamo il più grande amore e rispetto per il nostro Profeta. Non possiamo tollerare questo tipo di mancanza di rispetto e abuso", ha scritto il premier su Twitter, che chiede "ai governi occidentali che hanno vietato qualsiasi commento negativo sull'Olocausto di usare le stesse regole per punire coloro che deliberatamente diffondono i loro messaggi odiosi contro i musulmani, insultando il nostro Profeta". Le dichiarazioni di Khan giungono dopo una settimana di violente proteste antifrancesi in Pakistan su istigazione del partito islamista radicale, Tehreek-e-Labbaik Pakistan (Tlp), scoppiate dopo che il suo leader, Saad Rizvi, è stato arrestato per aver indetto una marcia per chiedere l'espulsione dell'ambasciatore francese nel Paese, Marc Barety. Il Tlp è stato all'origine di numerose manifestazioni antifrancesi dallo scorso autunno, dopo che il presidente francese Emmanuel Macron ha difeso il diritto alla satira anche religiosa in nome della libertà di espressione durante l'omaggio a Samuel Paty, l'insegnante ucciso il 16 ottobre a Parigi per aver mostrato in classe vignette satiriche, sulla scia della ripubblicazione delle rappresentazioni del Profeta Muhammad da parte del settimanale Charlie Hebdo. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE