TURCHIA-GRECIA

 
 

Turchia-Grecia: Erdogan, Atene non rispetta i suoi cittadini di origine turca

Ankara, 17 apr 14:58 - (Agenzia Nova) - La Grecia “non dimostra rispetto” per i suoi cittadini di origine turca. Lo ha detto oggi il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, dopo una cerimonia di commemorazione per la morte dell’ex premier e capo dello Stato turco Turgut Ozal, avvenuta nel 1993. “Circa 150 mila persone di discendenza turca vivono oggi in Tracia occidentale, ma la Grecia non mostra loro il rispetto che quei cittadini meritano”, ha detto Erdogan. “In base al Trattato di Losanna (del 1923, ndr) la Grecia non ha il diritto di nominare il muftì capo dei musulmani, come la Turchia non ha il diritto di nominare il patriarca nel nostro Paese”, ha detto il capo dello Stato turco. “Non i funzionari turchi, ma i nostri muftì e imam hanno il diritto di decidere riguardo al muftì capo in Grecia”, ha proseguito. Secondo Erdogan, ripreso dall’agenzia di stampa turca “Anadolu”, Ankara ha cercato di aggiustare le relazioni con Atene negoziando con tutti i governi della Grecia, ma nessuno di questi sforzi ha mai dato frutti. La Turchia accusa la Grecia di violare le disposizioni del trattato di Losanna con la nomina, da parte dello Stato, dei muftì (massima autorità religiosa dell’islam sunnita) della comunità della Tracia occidentale, che le autorità di Atene non riconoscono come “turca” ma come “musulmana”, in base al testo del trattato. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE