UE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Ue: rapporto Afme e Pwc, ripresa economica post-Covid minacciata da gap capitali propri (5)

Roma, 19 gen 10:11 - (Agenzia Nova) - Adam Farkas, amministratore delegato di Afme, ha dichiarato: "Se ulteriori debito e sostegno statale hanno garantito alle imprese europee il salvataggio a breve termine, ora dobbiamo andare oltre il bridge finance a breve termine e puntare al rilancio e alla ripresa a lungo termine. In un momento in cui le aziende europee cercano in tutti i modi di riprendersi dalla crisi economica, saranno necessari fonti e tipi alternativi di finanziamenti per aiutare a mitigare il fardello di debito crescente, consentendo al contempo di investire nel loro futuro. È qui che i mercati azionari e ibridi possono svolgere un ruolo cruciale nel sostenere la ripresa europea. La portata della sfida richiede un'azione urgente. Con un gap fino a 600 miliardi di euro che minaccia la ripresa europea, chiediamo ai decisori di lavorare con il settore privato a livello nazionale e Ue per adottare soluzioni e fare in modo che le imprese di media capitalizzazione e le Pmi in particolare possano disporre delle risorse di cui necessitano per una ripresa post-Covid-19.” (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE