GUINEA-BISSAU

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Guinea-Bissau: crisi politica, Cedeao impone sanzioni a 20 personalità vicine al presidente Vaz (2)

Bissau, 07 feb 2018 09:55 - (Agenzia Nova) - Secondo quanto si legge in un comunicato della presidenza, Embalo si è dimesso per facilitare il dialogo avviato con la Comunità economica degli Stati dell'Africa occidentale (Cedeao) per discutere l’attuazione degli accordi di Conakry, firmati nell’ottobre 2016 sotto l’egida del presidente guineano Alpha Condé. Lo scorso 16 gennaio è scaduto l’ultimatum concesso dalla Cedeao alle autorità della Guinea-Bissau per discutere l’attuazione degli accordi di Conakry. Secondo alcune fonti citate dall’emittente francese “Rfi”, l'ostinazione del presidente José Mario Vaz avrebbe indispettito i vertici Cedeao che avrebbero perfino minacciato sanzioni nel caso di un mancato accordo. La nomina di Silva si inserisce in un contesto di grave crisi politica iniziata nell’agosto 2015, quando il presidente Vaz ha rimosso dal suo incarico il primo ministro Domingos Simoes Pereira. Da allora è iniziata una disputa fra le fazioni che sostengono il presidente Vaz e quelle dell’ex premier, che impediscono di fatto al parlamento di riunirsi. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE