PERù

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Perù: scandalo vaccini, ex presidente Vizcarra bandito dalle cariche pubbliche per 10 anni

Lima, 17 apr 09:17 - (Agenzia Nova) - Il Congresso del Perù ha bandito l'ex presidente Martin Vizcarra dal ricoprire cariche pubbliche per 10 anni, dopo che questi è stato giudicato colpevole di abuso d'ufficio nello scandalo del "Vacunagate", che ha visto decine di ministri e funzionari pubblici ricevere vaccini Sinopharm prima che fossero pubblicamente disponibili nel Paese. La mozione, riferisce il quotidiano peruviano "El Comercio", è stata approvata con 86 voti a favore e zero contrari, destituendo inoltre da qualsiasi carica pubblica l'ex ministro della Salute Pilar Mazzetti per otto anni e l'ex ministro degli Esteri Elizabeth Astete per un anno. Entrambe le ex ministre, che avevano ricevuto il vaccino per via privilegiata e sono indagate dalla Procura per abuso d'ufficio, si sono poi dimesse, negando tuttavia insieme a Vizcarra di aver fatto pressioni da loro ruolo per ottenere un accesso anticipato al vaccino. L'ex capo dello Stato ha confessato a febbraio scorso di essere stato vaccinato insieme alla moglie nell'ottobre del 2020 per il loro ruolo di volontari nel processo Sinopharm. Affermazioni respinte dall'Università peruviana Cayetano Heredia (Upch), che gestisce il processo. Vizcarra era stato eletto nel marzo 2018 con la promessa di frenare la corruzione endemica nelle cariche pubbliche e ha guidato il Paese fino a quando, nel novembre scorso, non è stato messo sotto accusa dal Congresso con accuse di corruzione distinte, che continua a negare. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE