MYANMAR

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Myanmar: Della Vedova, azione italiana a difesa dei diritti umani (2)

Roma, 15 apr 21:18 - (Agenzia Nova) - “In questi contesti abbiamo reiterato tramite interventi nazionali, incluso del ministro Di Maio nel segmento di alto livello del Cdu dello scorso febbraio, la nostra più ferma condanna del colpo di stato e richiesto con forza ai militari di rispettare i diritti umani e fermare l’uso eccessivo della forza”, ha sottolineato. Della Vedova ha anche riferito di un’azione di sensibilizzazione presso le aziende italiane affinché siano tutelate le posizioni giuridiche dei rispettivi lavoratori, evitando penalizzazioni di carattere economico o licenziamenti. Il Maeci, sulla base del Rapporto finale pubblicato nel 2019 dalla Missione internazionale di accertamento dei fatti sul Myanmar istituita dal Consiglio diritti umani delle Nazioni Unite, ha proseguito nell’azione avviata sin dall’autunno 2019 per sensibilizzare le nostre imprese sull’importanza di evitare rapporti di affari con i militari. “In ambito Ue, l'Italia ha contribuito all'adozione delle prime misure restrittive nei confronti di undici individui responsabili di aver messo a repentaglio la democrazia e lo stato di diritto in Myanmar,” ha aggiunto Della Vedova. “Continuiamo a lavorare in ambito Ue, per ulteriori misure che colpiscano anche gli interessi economici dei militari, senza mettere a repentaglio le fasce più vulnerabili della popolazione”, ha concluso il sottosegretario. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE