COVID

 
 

Covid: Gravina (Figc), pronti a centro vaccinale per lo sport, 1,3 milioni di tesserati

Roma, 02 mar 12:38 - (Agenzia Nova) - La Figc è pronta a mettere in campo tutte le forze disponibili per creare un hub vaccinale per lo sport. E' la proposta lanciata dal presidente della Federazione italiana giuoco calcio (Figc), Gabriele Gravina, durante un evento all'Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, a cui ha partecipato anche il direttore dell'ospedale Francesco Vaia, che si è detto favorevole. Un hub per lo sport? "Credo non solo sia ipotizzabile ma augurabile - ha spiegato il direttore Vaia - . Noi abbiamo fatto tanti centro vaccinali nella città, credo sia giusta anche la collaborazione con il mondo dello sport e il mondo della sanità rappresentato qui dallo Spallanzani per fare in modo che la sanità di prossimità vada anche verso lo sport quindi assolutamente sì all'hub dello sport", ha concluso Vaia. La Figc, ha poi sottolineato il presidente Gravina, è disposta a mettere le proprie forze a disposizione: "abbiamo già detto al professor Vaia ma anche in altre occasioni agli addetti ai lavori che il mondo del calcio e mondo dello sport hanno tutta una propria organizzazione sanitaria che si può mettere a disposizione. Noi siamo pronti - ha aggiunto Gravina -, non vogliamo assolutamente prevaricare quello che è l'ordine prestabilito delle autorità di governo ma sappiamo benissimo di avere una potenzialità che mettiamo a disposizione, anche con sacrifici di natura economico-finanziaria: noi vogliamo il bene comune. Vogliamo andare incontro a quelle che sono le esigenze dei nostri tifosi. Abbiamo un milione e 300 mila tesserati e potremmo metterci nelle condizioni di poter accelerare il processo di vaccinazione che, per quello che c'è sembrato di capire dalle parole del professor Vaia, mi sembra - ha concluso Gravina - l'unica strada per garantire una migliore e veloce uscita da questa pandemia". (Rer)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE