COMMERCIO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Commercio: Coldiretti, a beneficiare maggiormente da stop dazi Usa sono i formaggi italiani (2)

Roma, 06 mar 09:43 - (Agenzia Nova) - "Con il nuovo presidente Usa Biden occorre ora avviare un dialogo costruttivo tra Paesi alleati, in un momento drammatico per gli effetti della pandemia", sottolinea il presidente della Coldiretti Ettore Prandini, nel sottolineare che "gli Stati Uniti rappresentano nell'agroalimentare made in Italy il primo mercato di sbocco fuori dai confini europei per un valore record vicino ai 5 miliardi nel 2020, in crescita del 5 per cento secondo la proiezione Coldiretti su dati Istat, grazie soprattutto al vino tricolore che non è stato toccato dai dazi a differenza di quanto è accaduto per la Francia e la Germania. L'accordo tra Usa e Ue arriva - prosegue la Coldiretti - a poco meno di un anno e mezzo dall'entrata in vigore il 18 ottobre 2019 in Usa di una tariffa aggiuntiva del 25 per cento su una lunga lista di prodotti importati dall'Italia e dall'Unione europea, per iniziativa di Donald Trump, alla quale ha fatto successivamente seguito una escalation che ha portato all'entrata in vigore il 10 novembre 2019 di tariffe aggiuntive della Ue sui prodotti Usa pari al 15 per cento per gli aerei, che salgono al 25 per cento su ketchup, formaggio cheddar, noccioline, cotone e patate insieme a trattori, consolle e video giochi alla quale gli Stati Uniti hanno replicato colpendo l'importazione di parti di produzione di aeromobili provenienti da Francia e Germania, i vini, il cognac e brandy francesi e tedeschi, che sono inseriti nell'elenco dei prodotti tassati a partire dal 12 gennaio 2021". (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE