REPUBBLICA CENTRAFRICANA

 
 

Repubblica Centrafricana: ambasciata russa nega uccisione suoi addestratori

Bangui, 16 feb 14:45 - (Agenzia Nova) - L'ambasciata russa a Bangui ha negato l'uccisione di addestratori russi in Repubblica Centrafricana (Rca). "Le notizie sulla presunta morte di cittadini russi nella Repubblica Centrafricana sono false, nessuno degli istruttori russi è stato preso in ostaggio o ucciso", ha detto a "Sputnik" l'ambasciatore russo a Bangui, Vladimir Titorenko. In precedenza il sito d'informazione locale "Corbeau News" aveva riferito che diversi "mercenari russi" sarebbero stati uccisi nella Repubblica Centrafricana e uno preso in ostaggio. "Questo è una bufala del sito 'Corbeau News', orientato all'opposizione e finanziata anche dall'estero da coloro che non vogliono vedere (Faustin-Archange) Touadera alla presidenza della Rca. L'ambasciata ha controllato tutto. Nessuno degli istruttori è stato preso in ostaggio o catturato. Nessuno di loro lo è stato ucciso", ha detto Titorenko, aggiungendo che le truppe centrafricane addestrate dai russi hanno ucciso diverse decine di ribelli e militanti di gruppi armati. "C'è una sistematica liberazione degli insediamenti dai banditi nel centro e nel nord del Paese. I militanti stanno subendo pesanti perdite e si ritirano al confine con il Ciad", ha aggiunto l'ambasciatore. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE