HONG KONG

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Hong Kong: quattro dei 47 attivisti pro-democrazia rilasciati su cauzione (3)

Hong Kong, 05 mar 12:12 - (Agenzia Nova) - Non è la prima volta che il dipartimento di Giustizia ricorre contro la concessione della libertà su cauzione. È successo anche nel caso dell'editore Jimmy Lai. La pubblica accusa ha argomentato nel suo ricorso che il nocciolo della questione risiede nella corretta interpretazione dell'articolo 42 della legge sulla sicurezza nazionale, che stabilisce che non sarà concessa alcuna cauzione a meno che il giudice non abbia motivi sufficienti per ritenere che l'imputato non continuerà a commettere atti che mettono in pericolo la sicurezza nazionale. Il pubblico ministero ha sottolineato che, a differenza di altri procedimenti penali, la posizione predefinita è che non debba essere concessa alcuna cauzione. La Corte d'appello finale ha dato ragione al dipartimento di giustizia. I legali che contestano questo articolo, invece, sostengono che non è coerente con la Legge fondamentale della Regione amministrativa speciale perché consente la detenzione arbitraria e viola il principio della presunzione di innocenza. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE