UGANDA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Uganda: governo Usa, voto elezioni presidenziali non è stato "libero né equo"

New York, 16 apr 16:42 - (Agenzia Nova) - Il governo degli Stati Uniti ha imposto restrizioni sui visti ai funzionari del governo dell'Uganda accusati di aver "minato la democrazia" durante il recente processo elettorale. In una nota, il segretario di Stato Antony Blinken ha annunciato restrizioni ai visti per "coloro che si ritiene siano responsabili o complici di minare il processo democratico in Uganda, anche durante le (scorse) elezioni generali del 14 gennaio nel Paese e il periodo della campagna che lo ha preceduto". Blinken ha affermato che le azioni del governo di Kampala rappresentano una traiettoria discendente per la democrazia e il rispetto dei diritti umani, e che i candidati dell'opposizione sono stati regolarmente molestati, arrestati e detenuti illegalmente senza accusa. "Questo processo elettorale non è stato né libero né equo", ha detto Blinken, affermando che l'accreditamento limitato per gli osservatori elettorali internazionali e locali in Uganda ha minato la credibilità delle elezioni, aggiungendo che coloro che "hanno potuto osservare il processo hanno notato diffuse irregolarità prima, durante e dopo le elezioni". (segue) (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE