NIGERIA

 
 

Nigeria: oltre 65 mila persone in fuga dagli attacchi jihadisti di Damasak

Abuja, 16 apr 16:32 - (Agenzia Nova) - Fino a 65 mila persone sono in fuga dal nord-est della Nigeria dopo gli attacchi che continuano a colpire la regione. Lo ha riferito l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) che si è detto "profondamente preoccupato" per la sorte di queste persone e ha precisato che dopo gli attacchi di Damasak - presa di mira tre volte nel giro di una settimana - fino all'80 per cento degli abitanti della città sono stati costretti a fuggire. Secondo il portavoce di Unhcr, Babar Baloch, a fuggire sono sia abitanti locali che rifugiati precedentemente ospitati nella regione, che erano già dovuti scappare da precedenti attacchi. In base al primo bilancio, otto persone sono state uccise e più di 10 sono rimaste ferite nell'ultima ondata di attacchi. "Gli aggressori hanno saccheggiato e bruciato case private, magazzini di agenzie umanitarie, una stazione di polizia, una clinica e un ufficio di protezione dell'Unhcr", ha detto Baloch, spiegando che molti sono fuggiti verso la capitale dello stato di Borno, Maiduguri, e nella vicina città di Geidam, nello stato di Yobe, mentre altri hanno attraversato il confine per arrivare nella regione nigerina di Diffa. Il portavoce dell'Unhcr ha inoltre affermato che l'accesso umanitario "è sempre più difficile in molte parti dello Stato di Borno in Nigeria, anche per lo stesso personale Unhcr", costretto a trasferirsi temporaneamente da Damasak questa settimana". (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE