BOSNIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Bosnia: caso "non paper", leader musulmano Izetbegovic scrive a Sassoli e Tusk

Sarajevo, 16 apr 16:15 - (Agenzia Nova) - I cittadini della Bosnia Erzegovina sono "sconvolti" per le notizie apparse sui media circa un "non paper" che propone la disgregazione del Paese. Lo ha dichiarato il presidente del Partito di azione democratica (Sda), rappresentativo della componente musulmana in Bosnia Erzegovina, Bakir Izetbegovic in una lettera inviata al presidente del Parlamento europeo David Sassoli e al presidente del Partito popolare europeo (Ppe) Donald Tusk. Secondo quanto riferisce la stampa locale nelle missive Izetbegovic ha sottolineato che "una serie di eventi" ha creato la percezione che in certi circoli all'interno dell'Unione europea sia propugnata una "separazione pacifica" come modo per mimetizzare la volontà di secessionismo. Quest'ultimo concetto, secondo Izetbegovic, "è stato a lungo sostenuto" dai leader della Repubblica Srpska, entità serba del Paese. "Sapete che i cittadini della Bosnia Erzegovina hanno fatto enormi sacrifici negli anni '90 per difendere l'integrità territoriale del loro Paese e che non ci sono circostanze in cui accetterebbero di rinunciare anche alla più piccola parte di territorio", ha osservato Izetbegovic. Il leader musulmano ha poi ricordato che le esperienze europee riguardo ai tentativi di ridisegnare i confini hanno portato alle guerre mondiali nel 20mo secolo, proprio "come i precedenti tentativi di divisione etnica della Bosnia Erzegovina sono culminati nel genocidio di Srebrenica". (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE