SPECIALE ENERGIA

 
 

Speciale energia: Unem entra nella European Clean Hydrogen Alliance

Roma, 16 apr 14:00 - (Agenzia Nova) - Unione energie per la mobilità (Unem) ha aderito alla “European Clean Hydrogen Alliance” istituita dalla direzione generale della Commissione europea per il mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le Pmi (Dg Grow). Lo riferisce un comunicato stampa di Unem. Un’iniziativa a cui Unem ha deciso di aderire non solo perché il settore della raffinazione è di gran lunga il settore industriale che produce e utilizza la maggiore quantità di idrogeno in Italia (oltre l'80 per cento del consumo totale), ma anche per promuovere un suo utilizzo per la produzione di carburanti liquidi decarbonizzati. Il settore sta infatti progettando, da un lato, una serie di investimenti per produrre quantità sempre più elevate di idrogeno rinnovabile e a basse emissioni di carbonio per consentire una sostanziale riduzione delle emissioni di gas serra nei processi industriali, dall’altro, ha avviato attività ricerca e sviluppo finalizzate alla formulazione di combustibili liquidi a basse o zero emissioni di carbonio (Low Carbon Liquid Fuels - Lclf), derivanti da processi di sintesi tra idrogeno verde o low carbon e CO2, che rappresentano una valida soluzione per la decarbonizzazionie di tutte le modalità di trasporto Unem inizierà a collaborare attivamente con l’Alleanza entrando a far parte dei "Roundtables" istituiti al suo interno di diretto interesse ed in particolare di quelli relativi alla produzione di idrogeno, all’utilizzo nei settori industriali e nei diversi settori dei trasporti. L’Alleanza svolgerà un ruolo cruciale nel facilitare e attuare le azioni della nuova Strategia europea sull'Idrogeno e supporterà i relativi programmi di investimento ed Unem è pronta a dare un contributo sostanziale alla sua attività, mettendo a disposizione l’enorme patrimonio di competenze del settore per contribuire al raggiungimento della neutralità carbonica al 2050. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE