PAKISTAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Pakistan: proteste islamiste a Lahore, bloccati accessi ai social media

Islamabad, 16 apr 12:08 - (Agenzia Nova) - Il Pakistan ha bloccato nella giornata di oggi gli accessi a tutti i social media in vista di possibili scontri a Lahore, nel nord-est del Paese, dove i sostenitori del partito islamista Tehreek-e-Labbaik Pakistan (Tlp) sono da giorni in protesta. Lo ha reso noto il portavoce dell’agenzia di regolamentazione dei media, Khurram Mehran, precisando che l’accesso è bandito anche alle piattaforme Twitter e Facebook. La polizia si sta preparando a intervenire contro i manifestanti del Tlp a Lahore, dove nei giorni scorsi si sono verificati violenti scontri che hanno causato la morte di due agenti di polizia e tre dimostranti e il ferimento di almeno 580 persone. Nei disordini sono state anche danneggiate proprietà pubbliche e private e sono stati bloccati i rifornimenti di ossigeno agli ospedali per la cura dei pazienti Covid-19. Tali eventi hanno portato il governo a decidere di mettere fuori legge il Tlp, il cui leader Saad Rizvi era stato arrestato in settimana dopo aver convocato una manifestazione di protesta nella capitale Islamabad per chiedere l’allontanamento dell’ambasciatore francese in Pakistan, Marc Barety. I disordini hanno anche spinto la Francia a invitare i propri cittadini a lasciare il Paese. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE