AFGHANISTAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Afghanistan: Dottori a “Nova”, equilibrio dopo ritiro forze Nato non potrà durare (2)

Roma, 15 apr 18:40 - (Agenzia Nova) - Sempre nell’ambito nel sostegno a livello regionale, per l’analista ancora inferiori saranno le possibilità dell’Iran, che è influente nell’Afghanistan tagiko e, soprattutto, nell’Hazarajat, dove vivono degli sciiti. “I Taliban vinceranno e si riprenderanno molto di ciò che avevano”, sottolinea Dottori. “Nel frattempo – aggiunge - si cercherà di ‘ripulirli’”. In questo contesto, per l’analista, “il coinvolgimento di Turchia e Qatar ad alto livello nelle trattative che prepareranno il ritiro occidentale dall’Afghanistan fa infatti pensare che si voglia promuoverne la riconfigurazione”. Dottori osserva che gli “studenti coranici” dovrebbero uscire dalla sfera d’influenza saudita-pakistana, “per entrare nella grande famiglia dei movimenti assimilabili alla Fratellanza musulmana”. Un’operazione che per l’analista “si profila però difficile ed appare dagli esiti alquanto incerti, anche se i turchi dispongono di proprie leve nel paese, soprattutto nelle zone turkmene ed uzbeke dell’Afghanistan”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE