AFGHANISTAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Afghanistan: Dottori a “Nova”, equilibrio dopo ritiro forze Nato non potrà durare

Roma, 15 apr 18:40 - (Agenzia Nova) - L’equilibrio in Afghanistan dopo il ritiro entro l’11 settembre delle forze militari degli Stati Uniti e della Nato annunciato ieri dal presidente Joe Biden “non potrà durare”. È questa l’opinione dell’analista e consigliere scientifico di Limes, Germano Dottori, espressa in un’intervista rilasciata ad “Agenzia Nova” in merito al ritiro delle forze militari statunitensi e della Nato che prenderà il via il prossimo primo maggio e che si dovrebbe concludere entro l’11 settembre, 20mo anniversario dell’attentato alle Torri gemelle. Secondo Dottori, infatti, con il ritiro i talebani (o Taliban) “vinceranno e si riprenderanno molto di ciò che avevano”. In merito alla possibilità per le forze afgane di affrontare da sole una nuova insorgenza del movimento estremista, Dottori afferma: “A quanto sappiamo al momento, l’idea è di favorirne il ritorno al governo dei Taliban, magari inizialmente in condivisione con coloro che sono attualmente al potere a Kabul. Ma si tratta di un equilibrio che non può durare, neppure se i signori della guerra filogovernativi ricorressero ai contractor”. Per l’analista alle forze afgane “non basteranno neanche gli eventuali aiuti provenienti dall’India o dalla Russia, come ha dimostrato la storia afgana degli anni novanta”, infatti, “peseranno solo in qualche regione del Nord”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE