AFGHANISTAN

 
 

Afghanistan: talebani contestano rinvio partenza truppe Usa, prenderemo contromisure

Kabul, 15 apr 13:44 - (Agenzia Nova) - Il rinvio della partenza dei militari statunitensi dall’Afghanistan rispetto all’annunciata scadenza del primo maggio è una violazione dell’accordo raggiunto a Doha fra l’amministrazione presidenziale Usa e i talebani. È quanto si legge in una nota dei talebani che contestano così l’annuncio del presidente statunitense, Joe Biden. "Poiché il ritiro delle truppe viene ritardato di diversi mesi e sarà completato entro settembre, ci teniamo a precisare quanto segue: questa decisione è una palese violazione dell'accordo raggiunto a Doha e un inadempimento degli obblighi assunti", si legge in una nota. I talebani "sollecitano gli Stati uniti e tutti i Paesi occupanti a smettere di giustificare il prolungamento della guerra e ritirare immediatamente tutte le loro forze dall'Afghanistan". "Ora che gli Usa stanno violando l'accordo, ciò essenzialmente apre un'opportunità per i mujaheddin dell'Emirato islamico (così si definiscono i talebani) di prendere tutte le contromisure necessarie", si legge nella nota. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE