Esteri

Mostra l'articolo per intero...
 
 

I fatti del giorno - Nord Africa

Roma, 15 apr 12:01 - (Agenzia Nova) - Libia: scontri a Sirte tra forze pro-Haftar, un morto e quattro feriti - Si sono registrati scontri a fuoco ieri sera a Sirte, città che ha una forte valenza simbolica e strategica in Libia controllata dall’autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna) del generale Khalifa Haftar e dagli alleati del gruppo russo Wagner. La ricostruzione dei fatti varia a seconda delle fonti. Secondo l’agenzia di stampa turca “Anadolu”, si tratterebbe di uno scontro in seno alle forze dell’Lna, in particolare tra i militanti della Brigata Al Kaniyat (sospettata delle fosse comuni rinvenute a Tarhuna, a sud di Tripoli), della 166ma Brigata (dove è in servizio il figlio di Haftar, Saddam, il quale si troverebbe proprio a Sirte) e la Brigata Warshefana. In base a questa versione, gli scontri a fuoco avrebbero causato almeno un morto e quattro feriti. Secondo l’emittente televisiva libica “218 tv”, si tratterebbe di un’operazione di sicurezza scattata dopo che diverse persone armate hanno aggredito un uomo davanti alla sua casa e alla sua famiglia nella periferia della città: la vittima è rimasta gravemente ferita, prima che gli uomini armati rubassero la sua auto e fuggissero. Secondo “218 tv”, che cita fonti locali, l'auto è stata rintracciata nelle vicinanze della Mezzaluna rossa libica di Sirte, accanto alla sede dell'ostello della gioventù e di fronte al liceo Uqba bin Nafi al Muttalat, sulla strada che costeggia il mare. Durante un blitz condotto sul sito, la squadra di sicurezza locale è stata attaccata a colpi d'arma da fuoco ed è iniziato un conflitto. Il quartier generale dell'ostello della gioventù è dove è di stanza la Brigata Warshefana. Lo stesso luogo aveva assistito a uno scontro a fuoco circa due mesi fa. Secondo “Anadolu”, il 2 febbraio scorso si era verificato uno scontro tra milizie pro-Haftar quando la Brigata Tariq bin Ziyad aveva lanciato un attacco al quartier generale della Brigata Al Kaniyat. (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE