CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Cina: Banca centrale aderisce a progetto di valuta digitale per pagamenti transfrontalieri (2)

Pechino, 24 feb 13:57 - (Agenzia Nova) - Da la Cina ha ridotto significativamente l'uso dei contanti, con milioni di utenti che si avvalgono ogni giorno di sistemi di pagamento in mobilità come WeChat Pay di Tencent o Alipay di Alibaba. Secondo la Pboc, le banche cinesi hanno gestito pagamenti mobili non in contanti per 49.270 miliardi di dollari nel 2019, oltre il 25 per cento in più rispetto all'anno precedente. Lo scorso ottobre, la Pboc ha incluso lo yuan digitale nell'ultima versione della proposta di legge bancaria, fornendo più basi legali per regolamentare la sua valuta elettronica in fase di test. La proposta di legge riconosce la valuta nazionale, il renminbi (Rmb o yuan), in forma fisica e digitale, con particolare chiarezza sullo yuan digitale come l'unico e solo gettone ufficiale legato allo yuan in Cina per "prevenire il rischio della valuta virtuale". Il progetto chiarisce anche la moneta digitale come moneta a corso legale, stabilendo i motivi per una sua più ampia emissione. Con il lancio dei canali di prenotazione per lo yuan digitale all'inizio di febbraio, Pechino è diventata la terza città pilota di valuta digitale dopo Shenzhen e Suzhou, erogando dieci milioni di yuan (1,55 milioni di dollari) tramite invio di appositi "pacchetti" online ai residenti della capitale per sostenere i consumi locali e incoraggiare i lavoratori migranti a rimanere in città per le vacanze del Festival di Primavera. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE