5G

Mostra l'articolo per intero...
 
 

5G: Ekholm (Ericsson), nostra tecnologia avrà un ruolo sempre più centrale (3)

Roma, 30 mar 16:07 - (Agenzia Nova) - Il settore ricerca e sviluppo resta al centro del business di Ericsson e negli ultimi anni l'azienda ha aumentato i suoi investimenti in questa area di quasi 10 miliardi di corone. Oggi, più di un quarto dei dipendenti di Ericsson lavora all'interno della R&S. "Il 2021 sarà un anno di investimenti che mirano a rafforzare ulteriormente Ericsson", dice Ekholm. "I nostri margini saranno influenzati negativamente dai minori ricavi da licenze di brevetti a causa di importanti rinnovi contrattuali, dall'acquisizione di Cradlepoint e dagli investimenti nel nostro business. Tuttavia, questi vanno considerati come investimenti per rafforzare la nostra posizione. Stiamo facendo un mezzo passo indietro per poter accelerare". Il 2020 ha visto un rapido roll-out del 5G a livello globale, grazie al quale questa tecnologia è diventata una realtà concreta. Alla fine del 2020 sono stati circa 220 milioni gli abbonati al 5G rispetto ai 12 milioni dell'anno prima. Ekholm ha sottolineato il ruolo di primo piano che Ericsson ha avuto in questo sviluppo. Nel 2020, infatti, l’azienda ha annunciato 44 contratti 5G e ha chiuso l'anno con 122 accordi commerciali e 79 reti 5G attive a livello globale. Inoltre, con un portafoglio di oltre 57 mila brevetti concessi (granted), Ericsson si conferma leader nel settore della tecnologia mobile. L'azienda, ha dichiarato ancora Ekholm, continuerà a lavorare concretamente per supportare roll-out del 5G anche nel 2021, sottolineando, però, come la maggior parte dell'Europa sia molto indietro sia rispetto agli Stati Uniti che alla Cina quando si tratta di roll-out del 5G.
"Naturalmente, l'Europa beneficerà delle applicazioni sviluppate grazie al 5G, ma queste applicazioni verranno sviluppate in primis laddove le ereti saranno disponibili", ha spiegato Ekholm. "Quindi, questa è anche una questione di crescita dei posti di lavoro. Ad esempio l'Europa è rimasta 2-3 anni indietro rispetto al Nord America e alla Cina nella distribuzione del 4G e oggi vediamo pochissimi campioni digitali in Europa". Per questo motivo, ha sottolineato Ekholm, la diffusione del 5G oggi rappresenta una delle questioni politiche più importanti per i Paesi europei. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE