IRAQ

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Iraq: partito ex premier Maliki chiede campagne popolari per esecuzione “terroristi” (2)

Baghdad, 27 gen 08:18 - (Agenzia Nova) - Secondo Amnesty International, l’Iraq è il quarto Paese al mondo con il più alto numero di esecuzioni dietro Cina, Iran e Arabia Saudita. Dall'annuncio della vittoria sullo Stato islamico alla fine del 2017, i tribunali del paese hanno ordinato centinaia di condanne a morte, contro iracheni e stranieri, uomini e donne. Inoltre, molte famiglie accusate di rapporti con lo Stato islamico continuano a restare nei campi profughi temendo ritorsioni in caso di un ritorno nei propri villaggi. Nel Paese il codice penale prevede la condanna a morte per chiunque abbia militato all’interno di un gruppo terroristico, indipendentemente dal fatto che l'accusato abbia preso parte a combattimenti. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE