USA

 
 

Usa: Casa Bianca, sospensione Johnson & Johnson non avrà ripercussioni su campagna vaccinale

New York, 13 apr 16:17 - (Agenzia Nova) - Il fatto che le autorità sanitarie abbiano raccomandato la sospensione dell’uso di vaccini anti-Covid prodotti da Johnson & Johnson non avrà “ripercussioni significative” sulla campagna vaccinale in corso negli Stati Uniti. Lo ha fatto sapere in un comunicato Jeff Zients, il coordinatore dell’amministrazione del presidente Joe Biden per la riposta alla pandemia di Covid-19. Secondo la Casa Bianca, gli Usa hanno dosi di Moderna e Pfizer a sufficienza per 300 milioni di cittadini statunitensi e potranno continuare a somministrare 3 milioni di dosi al giorno anche senza far ricorso al vaccino mono-dose di Johnson & Johnson. “L’annuncio non avrà un impatto significativo sul nostro piano di vaccinazione: il siero di Johnson & Johnson rappresenta meno del 5 per cento delle dosi somministrate finora ai cittadini degli Stati Uniti”, ha spiegato Zients. L’amministrazione si aspetta dunque di riuscire ugualmente a centrare l’obiettivo di somministrare 200 milioni di dosi di vaccino entro i primi 100 giorni della presidenza Biden. Nelle scorse ore l’Agenzia del farmaco e dell’alimentazione (Fda) e i Centri di prevenzione e controllo delle malattie (Cdc) hanno raccomandato la sospensione dell’uso del vaccino Johnson & Johnson per “un eccesso di cautela” dopo che, su sette milioni di inoculazioni, sono stati rilevati sei casi rari di trombosi. Tali patologie sono state riscontrate a meno di due settimane dal vaccino in donne tra i 18 e i 48 anni di età: una di esse è deceduta, mentre un’altra è ricoverata in Nebraska in condizioni critiche. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE