VATICANO-IRAQ

 
 

Vaticano-Iraq: Papa ricevuto dal presidente Barham Salih

Baghdad, 05 mar 13:11 - (Agenzia Nova) - Il presidente Barham Salih ha accolto presso il palazzo presidenziale papa Francesco, giunto poco dopo le 12 (ora italiana) all’aeroporto internazionale di Baghdad per l’avvio della prima visita di un pontefice in Iraq. Il Papa ha percorso a bordo di un’auto chiusa, probabilmente blindata, i 25 chilometri che dall’aeroporto internazionale di Baghdad conducono al complesso del palazzo presidenziale. A differenza di altri viaggi, nessuna folla ha assiepato le vie di Baghdad con l’auto papale che ha attraversato una capitale praticamente deserta a causa del lockdown dovuto al Covid-19. La visita ha preso il via all’insegna del motto “Siete tutti fratelli” e si concluderà il prossimo 8 marzo. Nel momento di lasciare il territorio italiano, il Santo Padre ha fatto pervenire al presidente della Repubblica Sergio Mattarella il consueto telegramma di sorvolo con l'auspicio di prosperità e serenità esteso a tutta la popolazione. In un video messaggio al popolo iracheno, diffuso ieri alla vigilia della partenza per Baghdad, papa Francesco ha invitato i cristiani e i fedeli di ogni tradizione religiosa a "rafforzare la fraternità, per edificare insieme un futuro di pace”. Nel messaggio il Papa ha implorato “perdono e riconciliazione dopo anni di guerra e di terrorismo”. Nel video Francesco afferma di giungere in Iraq anzitutto come “pellegrino penitente” e come “pellegrino di pace”. Nel suo messaggio il Papa si è detto onorato di incontrare “una Chiesa martire” come quella irachena che ha testimoniato la fede in Gesù in mezzo a “prove durissime”: “Grazie per la vostra testimonianza”. Il Papa ha concluso il suo messaggio ricordando agli iracheni: “Da voi, millenni fa, Abramo incominciò il suo cammino. Sta a noi continuarlo, con lo stesso spirito, percorrendo insieme le vie della pace!”.
(Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE