MYANMAR

 
 

Myanmar: Fassino all'ambasciatore del Giappone, serve maggiore impegno dei Paesi asiatici

Roma, 13 apr 17:43 - (Agenzia Nova) - Per risolvere la crisi in Myanmar serve maggiore impegno da parte dei Paesi asiatici. Lo ha detto Piero Fassino, presidente della commissione Esteri della Camera, durante l'audizione sulle priorità della presidenza italiana del G20 con l'ambasciatore del Giappone in Italia, Hiroshi Oe. Il Giappone, ha ricordato Fassino, "è un Paese con cui abbiamo forti affinità sui diritti umani, sul cambiamento climatico, sulle regole per mercati aperti a condizioni di parità e multilateralismo". "Non è sostenibile – ha proseguito - occuparsi di globalizzazione senza preoccuparsi dei diritti umani; non esistono specificità culturali che possano essere alibi per negare i diritti. Il Giappone svolge un importate ruolo in Asia, sul Myanmar è necessario un impegno maggiore per risolvere una crisi che sta assumendo forme sempre più violente. Non bastano più le condanne – ha concluso Fassino - le sanzioni dei Paesi occidentali hanno una efficacia limitata, serve un'azione più incisiva dei Paesi asiatici". (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE